Fall/Winter 18

Artisti del passato ci hanno mostrato luoghi inesistenti, a volte credibili, altre volte hanno anticipato, attraverso la loro opera, idee che sono poi state realizzate anche secoli dopo.
Alcuni artisti contemporanei ci propongono nuove visioni suggestive grazie anche all’utilizzo delle tecnologie.  
ll visionarismo contemporaneo non necessariamente deve portare ad una prospettiva anticipatrice della realtà futura per essere definito tale. Basta che ne dia una visione alternativa. Semplicemente diversa.
I nudi della pittura romantica in contesti urbani realizzati dall’artista ucraino Alexey Kondakov possono essere di ispirazione ai coreografi dei tableau vivant, ma assaporare il contrasto della seduzione di un dipinto di Francesco Hayez inserito in una location normalmente degradata di una città moderna, è un’altra cosa.
Con la stessa filosofia nella nuova collezione Albino Teodoro i riferimenti tipici dell'estetica del marchio e gli elementi di ispirazione non vengono reinterpretati, ma nella loro piena autenticità vengono semplicemente decontestualizzati. Un abito couture anni 60 indossato da una school girl inglese dei giorni nostri in un contesto urbano.
L'interpretazione di idee o semplicemente di oggetti o stilemi spesso ne nasconde la vera anima. 
Ed ecco che questo gioco racconta la visione del brand, la sua musa e il suo terreno senza filtri.

Come racconterebbe Diana Vreeland la moda contemporanea in un film ambientato nella sua epoca? 

Gli elementi: 
Abiti couture anni 60 dalle forme geometriche ma estremamente femminili realizzati in opulenti tessuti jacquard e duchesse.
Piumini tecnici oversize dalle forme cocoon moderni e confortevolmente urbani.
Precisi ed impeccabili capispalla tailoring in panni di puro cammello, cachemire lavati o lane tinte in filo.
Disegni onirici di ispirazione decò caratterizzano i pattern decorativi.

I contesti:
architetture post industriali, Londra, patinati set cinematografici hollywoodiani.

Il carattere: 
fragile e romantico esprime un forte senso di individualità e un’idea di sofisticazione al limite dell'eccentricità.

La collezione è divisa come di consueto in capsule:
Wallpaper, caratterizzata da lussuosi jacquard ad alta definizione realizzati in collaborazione con Gentili & Mosconi.
Tailoring, che contempla una serie di capispalla realizzati con tecniche di alta sartoria.
Opera, che include una serie di capi rigorosamente in duchesse tecnica nera in alcuni casi ricamati con cristalli.

Presente anche una serie di cocktail dress e capi speciali arricchiti da cristalli Swarovski dal disegno geometrico che riprendono i motivi della collezione.

 

ita / eng